Privacy Policy

H.R.H. Horse Riding Horsemanship

swiss horseman academy_logo RICAMO

“Il dipartimento “Horse Riding Horsemanship” è nato per insegnare il corretto utilizzo del filetto come mezzo di comunicazione con il cavallo, secondo la filosofia dell’International Horseman Academy
Utilizzare il filetto come strumento di comunicazione non è sbagliato, ma è sbagliato il modo in cui si utilizza!

Il programma Horse Riding Horsemanship ha un percorso di formazione specifico:
Prima si impara il cavallo nella sua totalità:
Chi è e cosa è;
Come pensa, ragiona e comunica;
Com’è fatto il suo corpo;
Poi si impara a instaurare il rapporto da terra con il cavallo;
Poi si impara la sensibilità e la pazienza;
Poi si monta con la capezza da Horseman;
E infine si impara a usare correttamente il filetto.

Un percorso lungo? Dipende sempre se l’obbiettivo è la conoscenza o restare nell’ignoranza!”

Il settore H.R.H. Horse Riding Horsemanship è stato creato per il cavaliere che vuole interagire con il cavallo
utilizzando un’imboccatura: il filetto.

Non è sbagliato usare uno strumento di comunicazione diverso dalla capezza da Horseman, è sbagliato:
1° Non sapere come agisce nella bocca del cavallo!

2° Non avere un buon assetto e un buon equilibrio!

3°Non aver fatto un percorso di conoscenza e di esperienza!

Il fatto di voler utilizzare un filetto non esclude il sapere:

Cos’ è un cavallo nella sua totalità di essere vivente;

Quali sono le sue priorità;

Come è fatto e come funziona il suo corpo;

Quali sono le dinamiche di branco;

Come si diventa un capo branco;

Quali sono le attrezzature meno invasive, come agisce un filetto nella bocca del cavallo e come si utilizza

Come si gestisce un cavallo da terra;

Con quali attrezzature dobbiamo utilizzare;

Come si lavora un cavallo da terra e come si prepara a essere montato;

Come si sviluppa un ’ assetto indipendente e un buon equilibrio in sella;

Come si sviluppa la pazienza;

Come si sviluppa la sensibilità

Come si gestisce il proprio stato emozionale;

Come si cresce un puledro.


Gli strumenti di comunicazione che saranno utilizzati durante questo percorso saranno esclusivamente:

Il nostro corpo;
Capezza da Horseman di minimo 6mm di diametro;
Lunghine di 6 e 8 mt di diametro 10 e 12mm;
Slobber straps ;
Filetto con cannone di varie misure;

E’ severamente vietato l’utilizzo di:
Speroni di qualsiasi genere;
Abbassa testa;
Chiudi bocca;
Martingala fissa o a forchetta;
E qualsiasi altro strumento non menzionato

 

 

Ogni percorso di formazione  deve sempre iniziare dalla conoscenza dell’essere con cui andiamo a interagire, in questo caso il cavallo. E’ importante conoscere e conoscersi e questo viene fatto principalmente con il lavoro da terra, la manualità e l’esperienza si acquisiscono con il tempo, con il lavoro costante e con l’impegno, ma tutto questo non è sufficiente perché è di fondamentale importanza lavorare anche su noi stessi: sulla nostra pazienza, dobbiamo sviluppare una maggiore sensibilità e una maggiore consapevolezza che dobbiamo controllare e gestire ogni singola parte del nostro corpo.

E’ con il lavoro da terra che si conquista la fiducia e il rispetto del cavallo: utilizzando la giusta progressione di richiesta, utilizzando i concetti di comodità e scomodità, utilizzando come prima richiesta sempre la pressione costante e solo successivamente la pressione ritmica, quest’ultima si potrà utilizzare solo quando usiamo una capezza da Horseman, ma non quando lavoriamo in filetto!!

Il percorso formativo dell’ Horse Riding Horsemanship si sviluppa in due livelli:

1° Livello cavaliere HRH

2° Livello cavaliere HRH

 

1° LIVELLO CAVALIERE HRH

In questo livello l’allievo imparerà le basi dell’linguaggio dei cavalli, i principi della comunicazione con il lavoro da terra in capezza da Horseman, imparerà a pensare e a muoversi in un modo completamente diverso da quello usato dall’essere umano, imparerà a montare con un assetto indipendente in capezza da Horseman.

La prima cosa da imparare è come comunicano i cavalli tra loro e come possiamo noi comunicare con loro: si studia l’etologia, la morfologia e le dinamiche di movimento.
Il passo successivo è il lavoro pratico e questo inizia con il lavoro da terra e in capezza da Horseman.

Il percorso formativo del 1° livello ha una durata di 4 giorni (circa 24/28 ore di lavoro) chiaramente però la durata varia sempre in base alla conoscenza e all’esperienza dell’allievo. Se l’allievo ha già lavorato con il cavallo facendo un percorso di Horsemanship i tempi si potranno ridurre drasticamente. Ma in ogni caso tra un modulo e l’altro l’allievo dovrà lavorare e fare i compiti specifici con il proprio cavallo. Nel percorso di 1° livello si lavora esclusivamente in capezza da Horseman.
Al termine del percorso di 1° livello il cavaliere sosterrà un’esame dove l’Istruttore valuterà se l’allievo è pronto per affrontare il percorso di 2° livello dove sarà utilizzato il filetto per comunicare con il cavallo.

2° LIVELLO CAVALIERE HRH

Passando al 2° livello il cavaliere inizierà a utilizzare il filetto, prima con gli esercizi da terra e poi con gli esercizi da sella. Nel percorso formativo precedente il cavaliere dovrà avere raggiunto una buona sensibilità, una buona manualità, una buona progressione di richiesta, un buon assetto e un buon equilibrio.
Al termine del percorso di 2° livello il cavaliere sosterrà un esame dove l’Istruttore valuterà se l’allievo è pronto per  il brevetto di 2° livello Horse Riding Horsemanship.

La durata è sempre di 4 giorni, ma come già scritto: questa può variare in base all’esperienza e alla conoscenza dell’allievo.